Il porto di Calvi: partenze e arrivi traghetti da e per la Corsica

Calvì si trova nella costa settentrionale della Corsica, nella regione di Balagne. E il suo porto è un punto di arrivo dei traghetti per la Corsica.

Un po’ di storia

Fu abitata già nel periodo del Neolitico dai Cervini, una popolazione autoctona, fino ad acquistare molta importanza nel periodo romano, diventando uno dei punti di riferimento dell’isola. Nei secoli a seguire, la sua storia è segnata dalle feroci invasioni dei Vandali e dei Saraceni.

Sotto il dominio dei genovesi, dal XXIII secolo, Calvì conobbe un grande periodo di sviluppo, diventando una delle potenze del Mediterraneo. Tanto da attirare gli interessi della Francia che, dopo una lunga persecuzione, riuscì, nel 1768, a conquistarla.

La città e il porto oggi

Oggi, Calvì è una delle località più importanti dell’isola, conosciuta grazie soprattutto alle molte chiese e ai numerosi monumenti monumenti, rimasti come testimoni della sua lunga storia.

Di Calvì colpisce la varietà dei paesaggi e dei panorami: la possente cittadella circondata dalle fortezze costruite dai genovesi, il vivace porticciolo, le spiagge lunghissime, le colline ricoperte di olivi, limoni, viti e aranci.

Il porto di Calvì è nella parte ovest del golfo omonimo, a sud di Place Saint Francois, dominato dalla Rocca e dalle mura fortificate. Da qui partono i traghetti della Corsica Ferries con partenze per Nizza e per Savona, solo stagionali, e le navi della SNCM per Nizza.