Regione della Balagne, Corsica: un viaggio in 5 panorami

Balagne Corsica

La Corsica è un’isola senza eguali, dove è possibile passare, in pochi chilometri, da spiagge caraibiche a monti dove fare trekking. E c’è una zona, lungo la costa settentrionale, ancora più particolare. Perché può offrire paesaggi molto diversi tra loro. Non ci credete? Allora non vi resta che toccare con mano e visitare la regione della Balagne.

  • La città. In questo caso, la città da visitare non può che essere Calvi. La sua cittadella, che sorge su un promontorio che si protende nel mare, è semplicemente spettacolare. Le sue stradine regalano suggestive occasioni per passeggiate. E sarete sempre accompagnati dalla voce e dai profumi del mare.
  • Le spiagge. Da Calvi, potrete raggiungere facilmente alcune delle più belle spiagge della Corsica del nord. Luoghi che non temono confronti, per candore della sabbia e trasparenza del mare, nemmeno con i Caraibi. Lo dimostrano, ad esempio, Algajola e Arinella, giusto per citare due delle più conosciute.
  • Il faro della Revellata. Uscendo dalla città e dirigendovi a ovest, verso Porto, noterete una piccola altura sulla quale svetta la pittoresca chapelle de Notre Dame de la Serre. Alla base della collina, comincia un sentiero non impegnativo, adatto a tutti. Sentiero che in circa un’ora vi porterà al faro della Revellata. Inutile dire che il panorama che si ammira da lassù è semplicemente impareggiabile.
  • Le montagne. Le montagne della Corsica faranno la gioia di tutti gli appassionati di trekking ed escursioni. Nella zona della Balagne, ce ne sono due da esplorare con scarponi e tanta voglia di camminare: il monte Grosso, ricoperto di pini e castagni, indicato per la bici e per le escursioni a piedi; il monte Cinto, il più alto della Corsica, ma in questo caso i sentieri che lo attraversano sono molto impegnativi e raccomandati solo per escursionisti esperti.
  • La Via degli artigiani. La Balagne può vantare un’antica tradizione di artigianato. Una tradizione che è possibile scoprire e ammirare camminando lungo la cosiddetta Via degli artigiani: attraversa le pendici dei monti da Calvi a Ile-Rousse ed è punteggiata di botteghe artigiane dove si lavora pelle, ceramica, legno.

Quante suggestioni è in grado di regalare la Balagne? Tante, come avete potuto vedere. Suggestioni che è possibile scoprire, semplicemente, prenotando un posto su uno dei traghetti per la Corsica.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/paspog

Articoli correlati