La Corsica in 7 giorni: un itinerario per scoprire l’isola della bellezza

§

Sì, è possibile visitare la Corsica in 7 giorni senza perdere nessuno dei posti più famosi dell’isola della bellezza. Prima di proseguire, c’è solo una piccola premessa da fare: questo itinerario è consigliato per tutti coloro che vogliono vivere una vacanza on the road. Con partenza da Bastia e arrivo a Ile-Rousse.

 

Primo giorno: Bastia

L’itinerario comincia sulla costa settentrionale. Bastia è una città grande, ricca di storia e di fascino. In un giorno è possibile vedere le sue attrazioni principali, come la Cattedrale di San Giovanni Battista e il Palazzo dei Governatori. Per adesso niente spiagge ma ci sarà tempo per recuperare.

 

Secondo giorno: Porto Vecchio

Distanza da Bastia: circa 150 chilometri.

Durante il secondo giorno della vacanza scoprirete due delle spiagge più belle della Corsica del sud e, probabilmente, tra le più belle del mondo: Palombaggia e Rondinara. Un mare e una sabbia così non vi capiterà di vederne, per una giornata di totale relax.

 

Terzo giorno: Bonifacio

Distanza da Porto Vecchio: circa 30 chilometri.

Bonifacio è la città delle bianche scogliere, della cittadella a picco sul mare, delle tante chiese, della suggestiva Scalinata d’Aragona, dell’acquario e (se non siete troppo superstiziosi) del cimitero marino. Respirerete un’atmosfera unica, sempre in bilico tra il mare e il fascino della storia.

 

Quarto giorno: Ajaccio

Distanza da Bonifacio: circa 130 chilometri.

Come nel caso di Bastia, è possibile visitare Ajaccio in un giorno e scoprire le bellezze principali della città di Napoleone, come la cattedrale, la casa dove nacque il Primo imperatore francese e la cittadella. Al tramonto, non perdete lo spettacolo del sole che tinge di rosso le isole Sanguinaires: un panorama per innamorati.

 

Quinto giorno: Calvi

Distanza da Ajaccio: circa 160 chilometri.

Benvenuti in una delle città più belle della Corsica. La cittadella di Calvi è costruita su un promontorio che sembra quasi tuffarsi in mare. Dopo un bel giro a piedi, durante il pomeriggio potreste riposarvi un po’ proprio sulla spiaggia cittadina, facilmente raggiungibile.

 

Sesto giorno: Ile-Rousse

Distanza da Calvi: circa 30 chilometri.

Ile-Rousse è sinonimo di piccole spiagge. A cominciare dalla spiaggia cittadina, sempre molto frequentata. Per continuare con posti quasi selvaggi come Plage de Bodri e Plage de Lozari, nel deserto delle Agriate. In alcuni casi, avrete l’impressione che quelle spiaggette stiano aspettando soltanto voi.

 

Settimo giorno: Bastia

Distanza da Ile-Rousse: circa 70 chilometri.

Ultimo giorno di questo itinerario per visitare la Corsica in 7 giorni. Si torna nuovamente al punto di partenza. Per vedere quello che viene comunemente chiamato “dito della Corsica”: è la penisola che ha proprio la forma di un dito che punta verso nord.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/46891291@N02

Articoli correlati