Gioielli naturali nel mare di Ajaccio: escursione alle isole Sanguinarie

escursione isole SanguinarieSi può imbarcare un’auto sul traghetto, ricorrere al servizio di autobus oppure prenotare un’escursione in barca. In tutti e tre i casi, si possono ammirare e visitare quattro gioielli naturalistici che sorgono dal mare di fronte ad Ajaccio. Sono le isole Sanguinarie.

Il colore – Il nome dell’arcipelago deriva dal porfido rosso di cui sono fatte le isole. È il tramonto il momento più bello per vederle dalla costa, quando si tingono del colore vermiglio del sole che cala dietro l’orizzonte. Difficile pensare a un panorama più suggestivo e romantico.

Il tramonto – Si parte dalla città di Ajaccio seguendo la strada costiera, la D111 che si snoda verso ovest. Lungo il tragitto si passa vicino a piccole calette e spiagge famose, nonché sempre frequentate durante l’estate. La strada, a un certo punto, finisce a Punta della Parata, un promontorio sormontato dalla torre genovese. Da qui è possibile ammirare le isole Sanguinarie che sorgono dal mare.

Escursioni in barca – Dal porto di Ajaccio e, in generale, dai porti dei vicini centri abitati partono diverse escursioni in barca alla volta delle isole Sanguinarie: questo è il modo migliore per visitare Mezzu Mare, Cormorani, Cala d’Alga e Porri. Quasi tutte le escursioni prevedono una o più soste nelle calette e nelle spiagge di questo arcipelago.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/lessfanphoto

Articoli correlati