Festivoce 2017: le contaminazioni musicali della tradizione còrsa

Festivoce 2017

L’arte, la cultura, la danza e la musica contaminano la parte Settentrionale della Corsica, grazie al celebre festival Festivoce. La nuova edizione 2017 si terrà come di consueto dal 10 al 13 luglio.

 

Il festival

Quattro giorni all’insegna della musica e di quei tipici suoni della tradizione corsa, che vagano da un paese all’altro trasmettendo arte e cultura: questo è il Festivoce 2017. Il suo grande successo nell’arco degli anni, sia in termini di coinvolgimento turistico che autoctono ha permesso all’evento di ampliarsi sia geograficamente, artisticamente e tecnicamente. Teatro, musica popolare, come i celebri canti polifonici corsi, improvvisazioni e laboratori musicali, sono solo alcuni degli elementi che caratterizzeranno l’evento.

I quattro giorni dell’evento si svolgeranno in differenti paesi:

  • 10 luglio: Ghjesgia;
  • 11 luglio: Giardinettu e Vaccaghja;
  • 12 luglio: Corbara, Giardinettu e Vaccaghja;
  • 13 luglio: Pigna.

 

Come arrivare

Una volta arrivati al porto turistico di Ile-Rousse, dovete solo prendere la D151 in direzione sud e seguire le indicazioni per Pigna. Il viaggio in auto dura circa venti minuti. Da Pigna, gli altri villaggi dove si terranno i diversi appuntamenti di Festivoce 2017 sono facilmente raggiungibili.

 

Non solo musica

Oltre al suggestivo Festivoce, non dimenticate di dedicare qualche giorno per:

  • Scoprire le spiagge della Corsica del nord, come Algajola, Plage de Lozari e Plage de Bodri;
  • Ammirare il deserto delle Agriate, una particolare macchia mediterranea, caratterizzata da piccoli arbusti e affioramenti rocciosi;
  • Visitare la cittadella di Calvi, suggestiva in quanto si erge su un piccolo promontorio a picco sul mare.

 

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni sull’edizione 2017 di Festivoce (programma completo, eventuali modifiche di date, biglietti), potete consultare il sito ufficiale dell’evento, Centreculturelvoce.org.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/carolienc

Articoli correlati