Gouvernail de la Corse: fascino e spettacolo del cosiddetto “timone della Corsica”

gouvernail de la Corse

Lo chiamano gouvernail de la Corse. Che, letteralmente, significa “timone della Corsica”. Il motivo è presto detto: per la sua particolare forma, sembra, appunto, un timone che “guida” la Corsica, che in questo caso assume il ruolo di una sorta di (splendida) nave che solca il mediterraneo.

  • Dove. Si parte del centro del piazzale che si trova a poca distanza dal cimitero di Bonifacio. Qui, c’è l’ingresso ad alcune antiche gallerie che venivano utilizzate anche come rifugio antiaereo. L’ingresso a tali gallerie ha un costo minimo. E ammirerete uno dei posti più spettacolari di Bonifacio e, probabilmente, dell’intera Corsica.
  • Come. Le gallerie sono abbastanza lunghe e molto interessanti. Al loro interno, ci sono diversi reperti risalenti alla guerra mondiale. Alla fine delle gallerie, comincia una lunga scalinata, abbastanza ripida ma non proibitiva. Alla fine della scalinata, si dipana lo spettacolo che vi abbiamo anticipato: c’è un’apertura nella bianca falesia che vi permetterà di affacciarvi su uno scorcio di mare da togliere il fiato.
  • Escursioni. Già che ci siete, dopo aver visto il gouvernail de la Corse, sappiate che il mare intorno a Bonifacio ha ancora tante sorprese da regalare. In particolare, ci sono due grotte che varrebbe davvero la pena visitare: stiamo parlando della cosiddetta grotta di Sdragonato e della grotta di Saint Antoine. Ogni giorno, dal porto do Bonifacio partono diverse escursioni in barca che vi porteranno a visitare tali grotte.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/alsto

Articoli correlati