Il moulin Mattei: un’escursione verso uno dei simboli della Corsica

moulin Mattei Corsica

Qual è il simbolo della Corsica? I più “nazionalisti” risponderanno la sua bandiera. Altri, probabilmente, citeranno le Bocche di Bonifacio con le sue celebri scogliere bianche. Ancora, si potrebbero menzionare le sue numerose (e stupende) spiagge. E invece, secondo molti, il simbolo della Corsica è un luogo forse poco conosciuto ma sicuramente significativo: il moulin Mattei.

Si tratta, come potete vedere nella foto, di un mulino a pianta circolare, con tetto conico, di ridotte dimensioni. Un mulino bianco e rosso che sembra essere appena uscito da un romanzo di Cervantes. Solo che vi trovate in Corsica, per la precisione dalle parti di Cap Corse, sulla costa settentrionale dell’isola.

Se la costruzione può essere definita insolita, il panorama in cui è immersa è tipico di questa parte dell’isola della bellezza. Lo sguardo spazierà lungo paesaggi brulli, selvaggi, caratterizzati dalla presenza di bassa vegetazione. Poco lontano, sul Col de Sella, ci sono i ruderi di due antiche torri genovesi.

Il moulin Mattei è diventato celebre anche per un altro motivo. Ovvero lo stupendo panorama che è possibile ammirare: vedrete stendersi sotto di voi il meraviglioso mare della Corsica settentrionale, con le alture verdeggianti che digradano dolcemente fino alla costa. Indimenticabile.

Però per raggiungere il moulin Mattei dovete essere pronti a camminare. Si trova tra Macinaggio e Centuri, quasi al limite estremo del “dito della Corsica”, visibile percorrendo la D80. Partendo da Bastia, vi basterà prendere la D80 verso nord: il viaggio in auto dura circa un’ora e mezza, più il tratto a piedi per raggiungere il mulino.

 

Fonte immagine: „Corsica Cap Corse Col de la Serra“ von Isiwal/Wikimedia Commons/CC-BY-SA-3.0-at. Lizenziert unter CC BY-SA 3.0 über Wikimedia Commons

Articoli correlati