La parte più bella della Corsica? Dipende dal tipo di vacanza che volete vivere

Corsica parte più bella

Scelta la meta della vostra prossima vacanza, vi siete resi conto che è un’isola grande, con tante cose da fare e da vedere. E quindi vi state chiedendo: qual è la parte più bella della Corsica?

Proprio perché la Corsica è così grande, non esiste una sola risposta. Dipende tutto dal tipo di vacanza che vi piacerebbe vivere. E potete essere certi che la Corsica saprà accontentarvi.

 

Spiagge

Il vostro ideale di vacanza è comodamente sdraiati su un incantevole litorale a godervi il sole e il mare? Allora la scelta è fatta: le spiagge della Corsica del sud sono tra le più belle dell’isola (e dell’Europa intera). Due nomi su tutti sono la spiaggia di Rondinara e la spiaggia di Palombaggia, e in generale tutto il tratto di costa tra Bonifacio e Porto Vecchio.

 

Città

Le città da visitare della Corsica sarebbero davvero tante. Come Porto Vecchio, Bastia, Calvi, Ile-Rousse. Senza dimenticare i due principali centri abitati dell’isola, ovvero Bonifacio e Ajaccio. Tutte destinazioni per vivere una vacanza all’insegna della storia, della cultura, dell’arte.

 

Immersioni

Nella vostra valigia non manca mai tutto l’occorrente per soddisfare la vostra grande passione: il diving. Perché per voi un posto deve essere bello da vedere tanto in superficie quanto appena al di sotto del livello del mare. Ebbene, le più belle immersioni che si possono fare in Corsica non vi deluderanno:

  • Isole di Lavezzi (Bonifacio);
  • Merouville (Bonifacio);
  • Est du Phare (Bonifacio);
  • Scandola (Porto);
  • Capo Rosso (Porto).

 

Trekking

Niente muta e bombole ma in compenso scarpe da trekking, cappellino, abiti comodi e tutto l’occorrente per camminare per ore e ore ammirando dei panorami che non dimenticherete tanto facilmente. Per mettervi alla prova, avete tre grandi possibilità:

  • Il GR20, leggendario percorso che parte da Calenzana e arriva, 15 giorni dopo, a Conca;
  • Il sentiero dei Doganieri, molto più semplice, da Macinaggio a Port de Centuri (costa nord);
  • Il sentiero Mare e monti, tra Calenzana e Cargèse.

E se ancora non siete soddisfatti, be’, ci sono ancora i tanti sentieri che attraversano le montagne della Corsica.

 

Sciare

Non tutti sanno che è possibile sciare in Corsica. Le stazioni sciistiche sono tre:

  • Val d’Ese, nella Corsica centrale, nel comune di Bastelica;
  • Monte Renoso, poca distanza dal centro abitato di Ghisoni, nella Corsica orientale;
  • Col de Vergio, in prossimità di Col de Verghju, a circa due ora di auto da Ajaccio.

Il periodo migliore per sciare in Corsica è quello che va da inizio febbraio a fine marzo circa.

 

Atmosfere suggestive e tranquillità

Esattamente ciò che vi offriranno Ghisoni, Propriano, Sartène, Castagniccia, Porto, Piana e Cargèse, ovvero i più bei paesini da vedere in Corsica: per una vacanza dai ritmi lenti, scoprendo le tradizioni, godendosi i profumi, i colori e i suoni della natura.

 

Natura

Per fare escursioni nella natura di quest’isola ci sono cinque destinazioni da non perdere:

  • Alta Rocca: una delle sette microregioni della Corsica, formata da montagne e colline punteggiate di querce, pini e castagni;
  • Scandola: unica riserva naturale in Europa a essere sia marina che terrestre, con un mare dal colore indimenticabile;
  • Stagno d’Urbino e Stagno di Diana: si trovano entrambi lungo la costa est, a poca distanza da alcune delle più rinomate spiagge dell’isola;
  • Ania di Fiumorbu: una zona resa famosa soprattutto dalle sue numerose grotte.

 

Enogastronomia

Aziminu, agneau Corse, civet de sanglier e veau aux olive sono solo alcune delle cose da mangiare durante una vacanza in Corsica. Una delle zone migliori dove assaggiarli tutti è quella di Castagniccia, regione naturale che si trova nella parte nordorientale della Corsica. Se invece preferite le città, allora ci sono i tanti ristoranti del centro storico di Ajaccio e di Bonifacio.

 

Scelto quella che secondo voi è la parte più belle della Corsica? Allora adesso non vi resta che prenotare il viaggio in traghetto e organizzare la vacanza.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/pimousse3000

Articoli correlati