La spiaggia nera di Nonza: una delle più particolari di tutta la Corsica

spiaggia nera Corsica

È una delle spiagge più particolari dell’intera Corsica. E anche tra le meno visitate e conosciute (il perché lo diremo in seguito). Però, se la vostra vacanza sarà lungo la costa settentrionale dell’isola della bellezza, il consiglio che vi diamo è di ricavarvi un po’ di tempo e andare a vedere la spiaggia nera di Nonza.

Sulla bellezza del luogo non c’è niente da dire. Una bellezza che nasce soprattutto dal contrasto dei colori: da un lato c’è il turchese intenso del mare, dall’altro la tonalità scura della sabbia. Uno spettacolo unico nel suo genere. La spiaggia è abbastanza grande ed è circondata da basse alture verdeggianti. Un luogo del genere assicura il più assoluto relax.

Il paese di Nonza si trova su una rocca a picco sulla spiaggia. Allora perché è poco visitata?

  • Il primo motivo è che nelle vicinanze c’è una vecchia miniera, ormai in disuso, e i residui della lavorazione hanno conferito questo colore alla spiaggia.
  • Il secondo motivo sarebbe il vento forte della zona ma si tratta solo di una sorta di “leggenda metropolitana”.

Il centro abitato di Nonza, da cui la spiaggia nera prende il nome, si trova dalle parti di Cap Corse (il cosiddetto dito della Corsica). I centri abitati più grandi nelle vicinanze sono Bastia e Saint Florent: in entrambi i casi, per raggiungere Nonza dovete prima prendere la D81 e poi la D80 in direzione nord. Il viaggio in auto da Saint Florent dura circa mezz’ora, da Bastia circa 50 minuti.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/slapers

Articoli correlati