Spiaggia di Palombaggia: un tuffo in una delle meraviglie della Corsica

spiaggia Palombaggia CorsicaÈ una delle spiagge più belle della Corsica. E già questo sarebbe sufficiente a descriverla. Ma la spiaggia di Palombaggia è molto di più: è come fare un tuffo in una delle tante meraviglie naturalistiche che l’isola riserva a tutti i suoi visitatori.

 

La spiaggia

Palombaggia è lunga appena tre chilometri. E si contende insieme alla spiaggia di Rondinara il titolo di più bella dell’intera Corsica. La sabbia della Palombaggia è chiara e immacolata. Mentre il mare riflette tutti i toni dell’azzurro e del turchese, ed è ovviamente cristallino.

Dalle onde affiorano le piccole rocce levigate che hanno contribuito a rendere questa spiaggia così famosa in tutta Europa e non solo. Il fondale resta basso per molti metri, ideale per una vacanza con i bambini.

 

I servizi

La spiaggia è incontaminata, quindi in pratica non è dotata di nessun tipo di servizio. Nonostante questo è sempre molto affollata, specialmente durante il periodo estivo, da visitatori che la raggiungono proprio per immergersi in un luogo intatto dal punto di vista naturalistico.

 

Spiagge vicine

Se fosse davvero possibile stancarsi della Palombaggia, nelle vicinanze ci sono anche altre spiagge. Plage de la Folacca e Plage d’Asciaghju sono dei luoghi appartati e poco frequentati, dove starsene un po’ in tranquillità. Plage de Cateraggio, una distesa di sabbia fine, si raggiunge dopo venti minuti di cammino su un piccolo sentiero.

 

Come raggiungerla

La spiaggia di Palombaggia si trova nei pressi di Porto Vecchio. Una volta sbarcati dal traghetto a Bonifacio, si prende la strada N198 in direzione Porto Vecchio e si seguono le indicazioni per la spiaggia, oppure si può arrivare fino al centro abitato di Porto Vecchio e poi chiedere indicazioni (meglio quindi imbarcare un mezzo proprio). Nei pressi della spiaggia è anche presente un comodo parcheggio a pagamento, anch’esso sempre molto affollato durante il periodo di alta stagione.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/solea20

Articoli correlati