A Conca sulla Côte de Nacre

A circa 20 chilometri da Porto Vecchio, nascosto in una valle a forma di conchiglia, si trova il comune di Conca, un piccolo borgo tipicamente corso. Abitato da poco più di mille abitanti, Conca è famoso per essere l’estremità sud-est dell’itinerario di trekking più difficile d’Europa: il GR20 della Corsica. Conca è anche una località balneare molto rinomata per il sul litorale, infatti le sue spiagge sono tra le più belle dell’isola.

Il litorale di Conca :

Conca e le sue spiagge

La Côte de Nacre (la costa di madreperla), che comprende i tre comuni di Solaro, Solenzara e Conca, è caratterizzata da spiagge-gioiello di sabbia fine e dorata, un mare incredibile e montagne selvagge tutte da esplorare. Uno scenario incantevole molto gettonato tra i turisti che scelgono questa zona della Corsica per trascorrere le loro vacanze all’insegna del mare e del relax. Che siate in famiglia, in coppia o da soli, lungo questo tratto di costa potrete trovare strutture ricettive, calette e spiagge adatte a ogni esigenza. La spiaggia di Favona è quella situata più a nord ed è anche tra le più grandi: una grande distesa di sabbia che si estende per 800 metri, ricca di infrastrutture turistiche e facilmente accessibile. Poco distante da qui c’è la spiaggia di Cannella, considerata tra le più belle della Corsica. Più selvaggia è la spiaggia di Tarco, delimitata a sud da quella di Figa. Quest’ultima è più piccola e appartata ed ha la particolarità di essere formata da sabbia o da ghiaia a seconda delle mareggiate invernali. Tra Conca e Zonza si trova la spiaggia di Fautea, una distesa di sabbia morbida color caramello che si estende all’interno dell’insenatura omonima, dominata da un lato da una delle tante torri genovesi che costellano le coste della Corsica.

Cosa vedere a Conca e dintorni

Come molti paesi corsi che si affacciano sulla costa, anche Conca grazie alla sua particolare posizione con epicentro nell’entroterra, è il punto ideale per gite ed escursioni varie. Se il GR20 vi sembra troppo arduo, nella zona ci sono sentieri meno impegnativi che vi faranno scoprire paesaggi naturali unici e vivere momenti ad alto impatto emotivo. Per gli amanti dell’arte e della cultura, all’interno del borgo di Conca si trova la Chiesa di Saint-Etienne costruita nel XIX secolo, copia identica della Chiesa di San Giovanni Battista di Porto Vecchio. Nella vicina Solenzara oltre al parco arrampicata tra i più grandi d’Europa, potrete passeggiare tra le banchine del porto turistico e visitare la cappella di Saint Sebastien, la chiesa di Saint Paul e la Torre genovese. Tra le meraviglie naturali presenti in zona il Mont Santu, il fiume omonimo e le sue piscine, la foresta dell’Ospedale e il suo lago. A circa un’ora e mezza d’auto da Solenzara c’è uno dei luoghi più suggestivi dell’intera Corsica: le guglie di Bavella.

Photo credits:

Foto di Pierre Bona da Wikimedia

Articoli correlati

4 Aprile 2024

Posti da Visitare

Una passeggiata alla scoperta della Valle dell’Asco

4 Marzo 2024

Posti da Visitare

Le mete più economiche della Corsica

9 Ottobre 2023

Posti da Visitare

Guida a Bonifacio nel sud della Corsica: spiagge e non solo

Scegli la Corsica: confronta i traghetti con TraghettiPer, prenota e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni