In viaggio nell’Alta Rocca

Delimitata dalle montagne di Bavella, dalla foresta dell’Ospedale e dall’altopiano del Coscione, l’Alta Rocca è una zona montuosa del sud della Corsica caratterizzata da un mosaico di paesaggi e da una flora e da fauna incredibili. Ma l’Alta Rocca è anche uno dei più antichi luoghi abitati di Corsica, dove è possibile ammirare una miriade di stili architettonici e artistici, di varie epoche e culture. Un territorio che rappresenta la meta ideale per quanti desiderano fare una vacanza all’insegna dello sport, della natura, ma anche di tutti quegli aspetti che fanno di un territorio un luogo autentico. Ecco qualche idea su cosa vedere in Alta Rocca.

In Alta Rocca tra natura e sport

Alta Rocca, un territorio da scoprire:

In Alta Rocca tra natura e sport

L’Alta Rocca fa parte del Parco Naturale Regionale della Corsica: si tratta infatti di un territorio ricco di incredibili meraviglie naturali caratterizzato da percorsi escursionistici, tra cui la traversata da Mare a Mara, dedicata ai più sportivi. L’Alta Rocca è particolarmente nota per le cascate e le piscine naturali come quelle che si trovano nei pressi del Col di Bavella. Anche Cucuruzzu, sito archeologico classificato monumento storico, presenta un’area boschiva ideale per passeggiate nella natura. Da non perdere l’incredibile Canyon de la Purcaraccia, originato dal fiume omonimo che ha creato nel tempo cascate e piscine naturali incredibili, luogo sicuramente adatto per praticare canyoning. Se siete amanti delle emozioni forti, in zona è possibile praticare altre attività, tra cui arrampicata e mountain bike.

Alta Rocca: antica terra

L’Alta Rocca è anche una zona di grande interesse storico, abitata sin da tempi antichi. Lo dimostra il già citato sito di Cucuruzzu o Capula. Per approfondire la storia dell’Alta Rocca tappe imperdibili sono il museo di Zonza e quello di Levie, piccolo borgo che ogni anno a settembre ospita l’evento storico “Les Médiévales de Lévie”. Nei borghi della zona, scoprirete antiche tradizioni culinarie e artigianali, come Sainte Lucie de Tallano, paese ridente a pochi chilometri da Levie, con le sue casette in granito, le viuzze di pietra, gli edifici storici e le botteghe, che delizieranno i vostri palati con gustose prelibatezze, tra cui le olive, tipiche della zona con cui da secoli si prepara un olio d’oliva eccellente. Un territorio che ha saputo conservare un’autenticità fatta di mulini ad acqua, pittoreschi villaggi e antiche mulattiere.

Photo credits:
Foto di Gind2005 da Pexels

Articoli correlati

25 Marzo 2024

Cose Fare

Corsica segreta: Un road trip primaverile sull’Isola della Bellezza

15 Febbraio 2024

Cose Fare

Percorrere il GR20 di Corsica sugli sci lungo l’Haute Route

15 Gennaio 2024

Cose Fare

Corsica: cosa fare in un weekend a Porto Vecchio nel periodo invernale

Scegli la Corsica: confronta i traghetti con TraghettiPer, prenota e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni