Prenota un traghetto dal porto di Genova: informazioni e collegamenti per la Corsica

Il porto di Genova è da sempre uno degli scali più importanti del Mediterraneo, dal quale partono i traghetti per la Corsica.

I collegamenti con la città corsa di Bastia sono garantiti dalla Compagnia Moby che dalle ore 8:00 alle 21:00 collega le due località, intensificando i traffici nel periodo di alta stagione e riducendoli in bassa stagione.

Porto di Genova

Come acquistare il biglietto per la Corsica dal porto di Genova

Vuoi sapere come prenotare il biglietto dal porto di Genova? Utilizza il nostro sistema di prenotazione online compilando tutti i campi, scegli l’opzione che preferisci e il gioco è fatto.

Una volta terminato l’acquisto potrai scegliere tra la versione email di biglietto stampabile oppure la versione cartacea spedita a casa tramite posta ordinaria.

Per qualsiasi domanda chiama il nostro call center 0565960130, attivo da lunedì a sabato dalle 9:00 alle 20:00.

Imbarcare o sbarcare auto e passeggeri al porto di Genova

L’imbarco e lo sbarco di passeggeri e veicoli deve sempre seguire le istruzioni del personale di bordo.

Chi ha veicoli da imbarcare deve arrivare circa 2 ore prima e lasciare la macchina posteggiata con la prima marcia inserita e il freno a mano azionato.

I passeggeri senza veicolo potranno arrivare circa 1 ora prima e dovranno utilizzare la scala laterale per l’imbarco, se presente.

Tutti dovranno tenere a portata di mano il documento di identità e il biglietto nominale per il check in.

Compagnie per il porto di Genova

La compagnia che serve i collegamenti dal porto di Genova alla Corsica è la Moby.

Come raggiungere il porto di Genova

Il porto di Genova è ben collegato e facilmente raggiungibile in auto, aereo, autobus e treno.

Come arrivare al porto di Genova in auto

Il porto di Genova è facilmente raggiungibile per chi arriva in auto: bisogna uscire a Genova Ovest, tenersi sulla sinistra e continuare per Genova Porto.

Come arrivare al porto di Genova in aereo

Arrivando all’aeroporto Cristoforo Colombo, distante circa 10 chilometri, si può arrivare al porto servendosi dei bus navetta VOLABUS.

Come arrivare al porto di Genova in autobus

Il bus navetta Volabus collega ogni giorno l’aeroporto di Genova al centro città, con corse regolari ogni 45 minuti.

Come arrivare al porto di Genova in treno

Coloro che preferiscono viaggiare in treno possono scendere a Genova Brignole, che dista circa 6 chilometri, e prendere l’autobus per il porto oppure scendere a Genova Porta Principe e raggiungere il porto a piedi in 10 minuti.

Indirizzo del porto di Genova

L’indirizzo del porto di Genova è Piazzale dei Traghetti Iqbal Masih, 16126 Genova (GE).

Parcheggi per le auto

All’interno del porto di Genova sono presenti diversi parcheggi custoditi a pagamento con tariffe agevolate sia per brevi che per lunghe soste.

Servizi del porto

Il porto di Genova si trova nell’area del terminal Traghetti, proprio accanto a un centro commerciale ben servito e a una bella promenade sul lungomare.

La storia del porto

La crescita economica di Genova va di pari passo a quella del suo porto e, in particolare, della zona dove sorge. Infatti, proprio in questa zona si stanziarono alcune delle prime popolazioni che abitarono la Liguria: tali popolazioni provenivano dal mare ed erano differenti da quelle abitanti nell’entroterra sia per la cultura che per lo stile di vita.

Il porto era solo un’insenatura riparata e così rimase fino a circa l’anno Mille, quando ci fu una rinascita del commercio che determinò la costruzione di pontili in legno e il monopolio delle famiglie benestanti che importavano merci preziose dall’Oriente.

La storia del Porto Antico, detto anche Mandraccio, è la storia di un porto in continua trasformazione per adeguarsi ai tempi e ai continui cambiamenti delle tecniche di carico e scarico delle navi. Aggiornandosi non solo per quel che riguarda le strutture ma modificando anche il tratto di costa in cui esiste il porto.

Prima della seconda guerra mondiale, i commerci erano cresciuti moltissimo, in particolare al di là del Bacino della Lanterna, tanto da rendere indispensabile la costruzione di nuovi porti: il Sampierdarena e il terminal Voltri.

Le tratte attive dal porto