Traghetti dal porto di Savona: informazioni e collegamenti con la Sardegna

Sono diversi i traghetti per la Corsica che partono dal porto di Savona, scalo marittimo e centro industriale di riferimento per la riviera ligure.

Infatti, da qui partono i traghetti Corsica Ferries per Calvì, Bastia e Ile Rousse, con collegamenti garantiti dalle ore 6:00 alle ore 00:00 circa, soprattutto nel periodo di alta stagione e soprattutto per le tratte Bastia e Ile Rousse.

Porto di Savona

Come acquistare il biglietto per la Corsica dal porto di Savona

Per acquistare i biglietti dei traghetti per la Corsica non dovrai fare altro che compilare tutti i campi del sistema di prenotazione online e consultare i risultati ottenuti in un’unica schermata.

Per avere maggiori informazioni puoi chiamare il nostro call center 0565960130, attivo da lunedì a sabato dalle 9:00 alle 20:00.

Imbarcare o sbarcare auto e passeggeri al porto di Savona

Ricordiamo ai passeggeri con veicolo da imbarcare di arrivare almeno 2 ore prima rispetto alla partenza indicata sul biglietto e di seguire le indicazioni del personale di bordo per lasciare il veicolo all’interno del garage della nave, con la prima marcia inserita e il freno a mano tirato.

I passeggeri senza veicolo a seguito potranno arrivare circa 1 ora prima e dovranno utilizzare la scala di accesso laterale.

Compagnie per il porto di Savona

La compagnia che collega il porto di Savona alla Corsica è la Corsica Ferries.

Come raggiungere il porto di Savona

Il porto di Savona è efficacemente collegato da auto, treno, autobus e aereo.

Come arrivare al porto di Savona in auto

Per raggiungere il porto tramite auto:

  • Chi arriva in autostrada da Genova Levante può uscire ad Albissola e dopo il casello seguire le indicazioni per Savona e Porto.
  • Chi invece percorre l’autostrada Savona-Torino o Genova Ponente deve uscire a Savona per poi procedere verso Savona centro e Porto.

Come arrivare al porto di Savona in aereo

L’aeroporto di Genova è lo scalo più comodo per poter raggiungere Savona. Una volta giunti a Genova sarà possibile raggiungere la stazione ferroviaria prenderemo uno dei numerosi autobus che collegano l’aeroporto con la stazione. In alternativa è possibile atterrare agli aeroporti di Albenga o Nizza.

Come arrivare al porto di Savona in treno

La stazione ferroviaria dista dal porto circa mezzo chilometro ed è possibile raggiungere gli imbarchi in taxi.

Come arrivare al porto di Savona in autobus

Raggiungere Savona in autobus non è un percorso molto agevole. Il tragitto più comodo consiste nel raggiungere Genova e da qui spostarsi in treno.

Indirizzo del porto di Savona

L’indirizzo del porto di Savona è via Antonio Baglietto, 26, 17100 Savona (SV).

Parcheggi per le auto

Vicino al porto di Savona ci sono diversi parcheggi a pagamento, come il Parking Suprema in via Italia a Vado Ligure.

Servizi del porto

Il porto di Savona dista pochi km dal centro cittadino e per questo potrai approfittare dei servizi commerciali per fare le ultime compere prima della partenza.

La storia del porto

Inizialmente, i Liguri Sabati avevano fortificato la zona denominata Priamar, che divenne la roccaforte di Romani e Bizantini e successivamente dei genovesi.

Savona diventò, dopo l’anno Mille, un florido porto e mercato grazie al vicino varco del colle di Cadibona. La città dentro le mura fu allargata verso il mare e il torrente Letimbro nei secoli XIX e XX.

Il porto di Savona, a parte delle brevi parentesi nel periodo delle repubbliche Marinare, acquistò una certa rilevanza intorno all’Ottocento.

Nonostante le condizioni in cui versava il porto si riuscì in poco tempo a provvedere ai bisogni dell’entroterra piemontese, in questi anni vi fu uno sviluppo industriale che portò l’aumento dei traffici portuali. Tutto questo rese necessario un ampliamento del porto: si sentì la necessità di magazzini generali e di una nuova dogana.

Negli ultimi dieci anni, le banchine più vicine alla città sono state dedicate a nuovi scopi come per esempio la nautica da diporto, cantieristica e le crociere, mentre per le merci sono stati dedicati scali più lontani dal centro perché hanno i fondali più profondi.

Le tratte attive dal porto