Corsica: cosa fare in un weekend a Porto Vecchio nel periodo invernale

L’anima della Corsica è viva anche d’inverno. Contrariamente a quanto ci si possa aspettare, infatti, l’isola francese è ricca di attrazioni e bellezze che è possibile ammirare anche nella stagione fredda, approfittando del drastico calo dei turisti e di paesaggi straordinari che offrono una prospettiva del tutto diversa della bellezza estiva che siamo abituati a vedere. Oltre a vantare montagne splendide e parchi naturali che si vestono di un fascino malinconico, la Corsica ha anche località di mare che d’inverno si vestono di un’aura di profonda quiete, perfetta per chi vuole prendersi del tempo per sé e vivere una vacanza a ritmo più lento, ma senza rinunciare al divertimento.
Nell’articolo di oggi ti consigliamo una breve fuga a Porto Vecchio, un suggestivo borgo portuale situato sul litorale sud-est della Corsica, e un elenco di attività che è possibile fare anche nella fredda tranquillità dell’inverno.
 
Corsica, cosa fare in un weekend a Porto Vecchio nel periodo invernale:

 

Alla scoperta della città

La città vi accoglierà con il suo vivace porto turistico, che in inverno non ospita la tipica folla di turisti che apprezzano questa località d’estate. Lì attorno ci sono tantissimi bar, caffè e ristoranti che permettono di godere di un magnifico panorama, nonché eventi e manifestazione che consentono a cittadini e viaggiatori di godersi una passeggiata tra acque tranquille e file di imbarcazioni ormeggiate illuminate dalle luci della città.

Una volta approdati a Porto Vecchio, concedersi una passeggiata in città è d’obbligo. La cittadella genovese, fondata verso la metà del 1500, svetta sopra la città con le sue mura difensive imponenti, ed è collegata al porto tramite una ripida salita. Potete percorrerla a piedi o, in alternativa, con un’apposita navetta. Nella cittadella troverai

Infine, una visita nel centro storico di Porto Vecchio è quel che ci vuole per conoscere meglio i vicoli deliziosi della città. Un’esperienza romantica che in inverno regala la giusta atmosfera, tra le strade acciottolate e le facciate di antiche chiese e palazzi, tra cui la barocca chiesa di Saint-Jean-Baptiste.
 

Una passeggiata lungo spiagge di Porto Vecchio

A poca distanza dal centro abitato Porto Vecchio offre la possibilità di passeggiare su spiagge bellissime, tra le più apprezzate del Mediterraneo, fiancheggiate da verdi pini. Chi ama il mare d’inverno, così malinconico ma anche estremamente affascinante, non può perdersi questo spettacolo che tocca il cuore e lasciare le proprie impronte su sabbia soffice e chiara. Consigliamo una visita alla spiaggia di Palombaggia, alla spiaggia di Santa Giulia e alla spiaggia di Rondinara: nel silenzio della stagione, questi piccoli angoli di paradiso saranno un toccasana per ritrovare la giusta calma e per rinfrancare lo spirito.
 

Una fuga nei dintorni di Porto Vecchio

Se nella vostra toccata e fuga a Porto Vecchio non volete proprio rinunciare a nulla, potete scegliere di spendere una mattinata per una gita fuori porta: ci sono tante località nei dintorni del borgo che vale la pena visitare e che non vi porteranno via molto tempo.
A soli 20 minuti di auto, infatti, si trova punta di Chiappa, un tratto di litorale che offre uno splendido panorama su tutto il Golfo su cui si affaccia Porto Vecchio. La zona è dominata dal profilo rigoroso del Faro. A 30 minuti di auto si trovano anche un altro sito naturale di incantevole bellezza: Ospedale, un borgo montano che si affaccia sull’omonimo lago e circondato da una foresta lussureggiante. Qui, potrai avventurarti in un’escursione verso la cascata di Piscia di Gallu in un lungo percorso dagli scenari incontaminati.

Se preferisci viaggiare indietro nel tempo, la regione di Porto Vecchio è ricca di siti archeologici e i molti di questi di trovano a soli 10 minuti dal Paese. Uscendo dalla parte ovest della città potrai visitare il sito di Tappa, situato a 60 metri di altitudine e incastonato fra le montagne. Si tratta di una fortificazione risalente all’Età del Bronzo, datata tra il 1400 e il 1200 a.C.
Il Paese è collegato anche a due importanti siti preistorici da non perdete. Il primo è il sito archeologico di Ceccia, sul versante sud, che vanta dei res resti risalenti al 1350 a.c. Il secondo è il sito di Cucuruzzu-Capula, a cui si accede attraversato un bosco dalla bellezza incantata: si tratta di un antico villaggio sempre dell’età del Bronzo il cui monumento principale è la Torra, edificio probabilmente destinato alla conservazione e lavorazione delle provviste alimentari.
 

Come raggiungere Porto Vecchio in traghetto

Avendo uno dei porti turistici più importanti della Corsica, Porto Vecchio è facilmente raggiungibile in traghetto. Qui arrivano i traghetti provenienti da Porto Torres e Golfo Aranci, in Sardegna, nonché quelli provenienti dal porto di Piombino, in Toscana.
All’estero, è possibile raggiungere Porto Vecchio dai porti di Nizza e Tolone, in Francia. Le tratte sono garantite dalle compagnie Corsica Sardinia Ferries e Moby Lines e la frequenza delle partenze varia in base alla stagione.
Con il nostro comparatore online potrai programmare il tuo weekend in Corsica e acquistare rapidamente un biglietto per il traghetto verso Porto Vecchio. Ti basterà inserire i tuoi dati di viaggio e scegliere la tariffa più conveniente per te.
 

Photo credits
Foto di RnDmS da Canva

Articoli correlati

25 Marzo 2024

Cose Fare

Corsica segreta: Un road trip primaverile sull’Isola della Bellezza

15 Febbraio 2024

Cose Fare

Percorrere il GR20 di Corsica sugli sci lungo l’Haute Route

7 Agosto 2023

Cose Fare

Trekking: i migliori itinerari per scoprire la Corsica a piedi

Scegli la Corsica: confronta i traghetti con TraghettiPer, prenota e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni