Erbalunga: il borgo che si affaccia sul mare

Uno dei luoghi più suggestivi da visitare in Corsica è Capo Corso, soprannominato il “dito della Corsica”, la penisola settentrionale caratterizzata da paesaggi mozzafiato dove montagne rigogliose si tuffano a strapiombo nel mare.Oltre alle incantevoli spiagge ideali per chi vuole godersi il mare in totale relax, la zona è ricca di piccoli borghi e pittoreschi villaggi arroccati sulle alture da visitare, tra cui questi c’è Erbalunga. Situato nel comune di Brando, questo piccolo villaggio, considerato tra i più belli dell’isola, è riuscito a sopravvivere alle varie e incessanti incursioni saracene che hanno interessato la zona per vari secoli.

Alla scoperta di Erbalunga:

Il villaggio di Erbalunga

Il villaggio di Erbalunga è noto anche con il nome nid de peintres, nido dei pittori, perché grazie alla sua bellezza paesaggistica è fonte di ispirazione per molti artisti sin dal primo dopoguerra. Erbalunga è un villaggio molto antico, abitato dalla preistoria. Durante l’epoca medievale che Erbalunga divenne un importante porto commerciale: da qui salpavano le imbarcazioni destinate all’esportazione di vino e olio. Quando Bastia, intorno alla seconda metà del Quattrocento, assunse un ruolo sempre più rilevante come snodo commerciale, Erbalunga iniziò una lenta fase di declino. La vicinanza con Bastia, circa 20 minuti, lo rende più accessibile rispetto ad altri borghi della zona. Erbalunga deve il suo fascino a scorci particolarmente suggestivi, alle caratteristiche viuzze e casette dalla forma allungata dell’antico borgo marinaro e al particolare fascino del porto con le coloratissime barchette ormeggiate.

Cosa vedere a Erbalunga

Grazie alla sua posizione sulla costa orientale di Capo Corso, Erbalunga è protetto dalle raffiche di maestrale e di libeccio, ma molto sensibile alle correnti di scirocco e tramontana che in inverno creano delle spettacolari mareggiate. Meta turistica molto frequentata in primavera e in estate, per il clima mite e per i numerosi eventi che la animano, Erbalunga è anche apprezzato per la gastronomia. Domina Erbalunga la torre genovese (una tra le circa 60 torri disseminate in zona) risalente al XVI secolo, oggi parzialmente in rovina, eretta per proteggere le imbarcazioni in arrivo e il borgo dagli assalti saraceni. Un luogo particolarmente suggestivo è lo storico porticciolo dove è possibile ammirare le casette dalla pittoresca architettura e i coloratissimi pescherecci che affollano questa porzione di mar Tirreno. Per gli amanti del mare, c’è la piccola spiaggetta di ciottoli che si affaccia su acque limpide e cristalline: attenzione però, date le raffiche di vento, sono acque per i nuotatori più esperti.Nei dintorni di Erbalunga è imperdibile una visita alla frazione di Castello, situata in una posizione panoramica, dove è possibile ammirare gli affreschi e le sculture della cappella di Nostra Signora delle Nevi. Un altro santuario da non perdere è quello di Nostra Signora della Grazie a Lavatina che al suo interno contiene un affresco dalle proprietà miracolose, la “Madonna di Lavasino”. Gli escursionisti potranno invece imboccare il sentiero dalla frazione di Pozzo e salire, dopo circa 3 ore di camminata, sul monte Stello, la seconda cima più alta dell’isola.

Photo credits:

Foto di PinPin da Wikimedia

Articoli correlati

4 Aprile 2024

Posti da Visitare

Una passeggiata alla scoperta della Valle dell’Asco

4 Marzo 2024

Posti da Visitare

Le mete più economiche della Corsica

9 Ottobre 2023

Posti da Visitare

Guida a Bonifacio nel sud della Corsica: spiagge e non solo

Scegli la Corsica: confronta i traghetti con TraghettiPer, prenota e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni