Come arrivare in Corsica: il modo migliore è il traghetto

come arrivare in Corsica

Spiagge, natura, tante città da visitare, attrazioni storico-culturali dall’inestimabile valore e bellezza, possibilità di vivere una vacanza all’insegna del relax, dello sport, dell’aria aperta, con i bambini: i motivi per concedersi un viaggio in Corsica, come potete vedere, sono davvero tanti, e infatti l’avete scelta come meta per le vostre prossime vacanze. Ma come arrivare in quest’isola del Mediterraneo?

 

Arrivare in traghetto

Il traghetto è sicuramente il modo migliore per arrivare in Corsica. Innanzitutto avete a disposizione diverse città da cui partire: i principali porti italiani dove partono i traghetti per la Corsica sono Piombino, Livorno, Genova e Savona, senza dimenticare Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, che si affaccia direttamente sulle Bocche di Bonifacio.

Inoltre durante l’arco della giornata, specialmente in primavera e in estate, partono numerosi traghetti che assicurano un ottimo collegamento: in questo modo potrete scegliere quando e come partire unicamente in base alle vostre esigenze e al tipo di vacanza che volete vivere.

Aspetto di non secondaria importanza è il prezzo: i costi dei biglietti sui traghetti per la Corsica sono abbastanza accessibili. Se però il vostro viaggio sarà a luglio o ad agosto, meglio prenotare con qualche mese di anticipo.

 

Arrivare in aereo

In Corsica sono presenti quattro aeroporti internazionali: Ajaccio, Figari, Bastia e Calvi. Ma ci sono pochissimi voli diretti dall’Italia. Inoltre, proprio a causa di ciò, il costo del biglietto è abbastanza elevato.

 

Muoversi in Corsica

Una volta arrivati, la vacanza può cominciare. Non prima, però, di avere deciso come raggiungere spiagge, città e paesini. Per muoversi in Corsica, ci sono quattro possibilità principali: auto o moto (entrambe è possibile imbarcarle sul traghetto), treno, autobus e u trinnichellu (una linea ferroviaria costruita alla fine dell’Ottocento che regala dei panorami indimenticabili). Un ultimo consiglio? Meglio muoversi con un mezzo proprio.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/derguy