Trekking e camminate in Corsica: i migliori sentieri dell’Alta Corsica

Tra mare, montagna e valli sconfinate, la Corsica è la meta perfetta per scoprire bellissimi sentieri escursionistici adatti tanto ai più esperti quanto ai neofiti che desiderano semplicemente godersi passeggiate suggestive. L’Alta Corsica, la parte settentrionale dell’isola francese, è davvero ricca di questi percorsi che passano attraverso le gole dei fiumi, le cime delle alture, i borghi tipici incastonati tra le montagne fino a giungere alle rive del mare da una costa all’altra del territorio. In questo articolo proponiamo tre itinerari irrinunciabili per viaggiatori che amano l’aria aperta e il contatto diretto con la natura e la sua bellezza. Per organizzare un viaggio avventuroso attraverso i percorsi di montagna dell’Alta Corsica, si può prendere un traghetto verso i porti di Bastia e Île Rousse.

Trekking e camminate in Corsica, i migliori sentieri dell’Alta Corsica:

 

Il sentiero dei Doganieri

Il sentiero dei doganieri (conosciuto anche come GR34) era un lungo percorso permetteva di controllare la costa per impedire le attività di contrabbando. Situato nel territorio sulla punta settentrionale della Corsica, capo corso, questo lungo sentiero offre l’opportunità di ammirare dei paesaggi straordinari fra terra e mare. Gli amanti della natura rigogliosa e delle attività all’aria aperta avranno l’occasione di passare attraverso attrazioni suggestive, tra cale sabbiose, cappelle romaniche, aspre alture che custodiscono i resti delle torri di guardia genovesi. Il Sentiero è lungo in totale dura in totale 26 km e si percorre a piedi in 8/9 ore in totali. Sono segnalati 4 di punti di inizio di questo percorso: Macinaggio, Barcaggio, Tollare e Centuri.
Per decidere da dove cominciare, bisogna valutare quanto si vuole camminare e quale difficoltà affrontare per godersi il panorama.
La partenza classica, e quella che permette di affrontare un percorso leggermente più facile, è a Macinaggio, per raggiungere la località di Barcaggio in circa 4 ore di camminata.

Sentiero della Transumanza

All’interno del Parco Naturale della Corsica si può percorrere il sentiero della Transumanza, un tratto di splendida montagna praticato per secoli dagli antichi pastori e approvato nel 2007 dal Parco Naturale Regionale della Corsica. Questo percorso di circa 5 ore include un piccolo tratto del ben più noto GR20, che attraversa la Corsica nord e sud. Questo sentiero richiama alla vita semplice dei pastori di un tempo, con i suoi paesaggi rurale e le cime suggestive.
È composto da cinque tappe che collegano il villaggio di Calenzana a quello di Corscia, nella Corsica centrale. Il sentiero principale è segnalato in color malva e arancione. Durante la traversata sarà possibile ammirare I boschi di Sambucu e Bonifatu lungo il sentiero che dal mare sale verso la montagna, per poi arrivare alle pianure della Filosorma e alla magnifica Valle del Fango, un paesaggio davvero magnifico e particolare. Man mano che ci si alza di quota, il panorama cambia e offre viste straordinarie attraverso la Bocca di Capronale e la Bocca di Guagnerola offrono panorami mozzafiato, fino a raggiungere infine Corscia.
Questo sentiero montano può essere fatto dalla primavera inoltrata fino all’autunno, quando i rifugi sono aperti e la natura del paesaggio si risveglia in tutta la sua bellezza

L’inizio del percorso si trova nel piccolo paese di Calenzana, a pochi km da Calvi. A Corscia, la tua tappa finale, è possibile salire sulle navette che porteranno a Corte.

Mare a Mare Nord

Il sentiero mare a mare nord, che si snoda nella parte settentrionale della Corsica, collega località di Moriani Plage a sud di Bastia, fino al golfo di Porto, camminando attraverso la suggestiva per Corte. Tra le acque del mare blu alle montagne più belle della Corsica, sarà possibile visitare paesaggi meravigliosi Bocca di Guagnerola, la Valle del Niolo, il villaggio di Evisa, il Col de Vergio (dove incrocia il GR20) e le gole della Spelunca.
Termina a Porto con la sua magnifica torre quadrata affacciata sul Golfo dal quale sarà possibile concludere la vacanza con uno splendido giro in barca per vedere li Calanchi di Piana e la riserva di Scandola.

Photo credits
Foto di Pierre Bona da Wikimedia

Articoli correlati

9 Maggio 2024

Cose Fare

Astroturismo in Corsica: le mete da non perdere

25 Marzo 2024

Cose Fare

Corsica segreta: Un road trip primaverile sull’Isola della Bellezza

15 Febbraio 2024

Cose Fare

Percorrere il GR20 di Corsica sugli sci lungo l’Haute Route

Scegli la Corsica: confronta i traghetti con TraghettiPer, prenota e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni