Corsica: le misure adottate sui traghetti per garantire la sicurezza sanitaria

 

Ingresso in Corsica e misure anti-Covid a bordo dei traghetti:

Le misure per entrare in Francia variano a seconda del Paese di rispettiva provenienza. L’Italia rientra tra i Paesi di “colore “verde”. Dal 1 giugno 2022 per l’ingresso in Francia dall’Italia tutti i viaggiatori dai 12 anni in su hanno l’obbligo di presentare, alternativamente:

  • Certificato che attesti il completamento del ciclo vaccinale. Un ciclo vaccinale potrà considerarsi completato 7 giorni dopo la seconda dose di un vaccino a doppia iniezione (Pfizer, Moderna e Astrazeneca) oppure 28 giorni dopo la somministrazione di un vaccino ad unica iniezione (Johnson&Johnson) oppure 7 giorni dopo la terza dose o dose di richiamo effettuata con un vaccino RNA messaggero.
    Sono accettati solamente i vaccini autorizzati dall’Agenzia Europea per il Farmaco (EMA), ovvero: Pfizer (Comirnaty), Moderna, AstraZeneca (Vaxzevria o Covishield) , Johnson & Johnson (Janssen). Ai soli fini dell’ingresso sul territorio nazionale, le persone di età pari o superiore ai 18 anni potranno entrare in Francia con il certificato di avvenuto completamento del ciclo di vaccinazione primario, purché emesso da non oltre 9 mesi. Qualora tale termine sia superato, sarà necessario aver ricevuto una dose di richiamo o terza dose (booster) con vaccino RNA messaggero.
  • Certificato di guarigione (risultato positivo di un test molecolare o antigenico emesso da più di 11 giorni e non oltre 6 mesi. Tale certificato sarà valido per una durata di 6 mesi dalla data di realizzazione del test);
  • L’esito negativo di un test PCR effettuato meno di 72 ore o antigenico effettuato meno di 48 ore prima della partenza (imbarco nel caso di un vettore, oppure passaggio della frontiera terrestre).

 

Ingresso in Corsica e Misure anti-Covid a bordo dei traghetti :

I passeggeri dai 12 anni di età compiuta in su (esclusi gli autotrasportatori) che viaggiano da e per la Corsica (partendo da Piombino, Livorno, Savona, Portoferraio, Nizza e Tolone), devono presentare il Green Pass o certificato verde all’atto dell’imbarco, oppure in alternativa:

  • test RT-PCR  o uno antigenico con esito negativo effettuato nelle ore precedenti alla partenza;
  • certificato che attesti la vaccinazione completa effettuata da più di 28 giorni per i vaccini Janssen/ Johnson & Johnson o da più di 7 giorni per gli altri vaccini ( Pfizer, Moderna, Astra Zeneca).
  • certificato di immunità che consiste nel risultato positivo di un test RT-PCR o antigenico effettuato più di 11 giorni prima e meno di 6 mesi prima dell’imbarco. Nei casi in cui la persona guarita da Covid-19 avesse fatto un solo vaccino, poiché questo non risulta dal Green Pass, farà fede il solo certificato di immunità.

Inoltre i passeggeri devono imperativamente presentare un’ auto-dichiarazione di assenza di sintomi, di stato vaccinale completato, di effettuazione di un test o di guarigione dal COVID-19.

 

Per entrare nei luoghi al chiuso, affollati, nei luoghi pubblici o per partecipare eventi e concerti dopo il 21 luglio 2021 gli aventi più di 12 anni dovranno avere con se il Green Pass o l’esito di un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.

Su tutti i traghetti per la Corsica, le principali e più importanti compagnie di navigazione assicurano, per tutti i passeggeri, le più efficaci misure igienico-sanitarie, così da garantire un viaggio verso l’isola della bellezza nella più totale sicurezza.

Per andare in Corsica in traghetto o in aereo serve il Green Pass per tutti coloro che hanno un’età superiore ai 12 anni. Il Green Pass è quel documento che dimostra che si è stati vaccinati contro il Coronavirus o che si è stati affetti da Covid 19 e ora si è guariti e si è concluso l’isolamento fiduciario. In alternativa si può mostrare l’esito negativo del tampone antigenico o molecolare effettuato prima della partenza.
Scopri di più nelle domande frequenti riportate nella nostra Faq.

Corsica Ferries

Sui traghetti Corsica Ferries, si seguono sei semplici regole.

  1. Informazioni precise ed esaustive. Su tutti i traghetti, i passeggeri vengono sempre informati sulle misure da adottare prima, durante e dopo il viaggio verso l’isola della bellezza.
  2. Mascherina e gel disinfettante. Tutti i passeggeri devono essere minuti di mascherina e anche il personale di bordo la indosserà. Inoltre, ci sono distributori di soluzione disinfettante sparsi per il traghetto.
  3. Imbarco regolamentato e distanziato. Durante la fase di imbarco, dovrà sempre essere mantenuta la distanza sociale di (almeno) 1 metro.
  4. Rispetto della distanza sociale di almeno 1 metro. Questo vale sia per i passeggeri sia per il personale, in tutti i locali del traghetto.
  5. Servizi di ristorazione. È possibile usufruire del servizio di ristorazione ma solo in modalità delivery in cabina e take-away.
  6. Personale preparato e medico a bordo. Lo staff è munito di tutti i dispositivi di sicurezza sanitaria. Inoltre, c’è sempre un medico a bordo.

 

Ichnusa Lines

Queste sono le misure di sicurezza sanitaria adottate sui traghetti della Ichnusa Lines:

  • Misurazione della temperatura corporea prima di salire a bordo;
  • Prenotazione online (raccomandata);
  • Gel igienizzante disponibile su tutti i traghetti;
  • Obbligo di indossare la mascherina per tutta la durata del viaggio;
  • Igienizzazione, aerazione e sanificazione frequenti di tutti gli ambienti;
  • Rispetto della distanza sociale di almeno 1 metro (sui traghetti sarà sempre indicato quali poltrone possono essere occupate e quali no).

 

Moby

Per quanto riguarda la compagnia Moby, tutto il personale di bordo è dotato di mascherina e guanti, e viene sempre garantita la distanza sociale di almeno 1 metro, sia tra i passeggeri sia tra il personale di bordo.

La temperatura dello staff viene misurata a inizio turno. A bordo, per tutta la durata del viaggio ci sono un medico e un care manager.

Le operazioni di imbarco e di sbarco sono gestite in modo da garantire la distanza sociale di almeno 1 metro.

Tutti i locali, gli impianti e le forniture esterne sono soggette a frequenti sanificazioni e aerazioni. I passeggeri hanno sempre a disposizione soluzioni disinfettanti per le mani. Il self service è aperto ma con la massima attenzione al distanziamento sociale.

Articoli correlati

11 Aprile 2024

News & Info

Corsica: meglio arrivarci in traghetto o in aereo?

18 Marzo 2024

News & Info

Vacanze accessibili in Corsica: Idee e consigli utili per organizzare la tua vacanza

4 Marzo 2024

News & Info

Prenotare i Traghetti per la Corsica: ecco come fare

Scegli la Corsica: confronta i traghetti con TraghettiPer, prenota e risparmia

Metodi di pagamento
Certificazioni